sabato 4 novembre 2017

#oro d'autunno



Son come d'oro
le foglie
sull'albero 
davanti alla finestra, 
contrastano col grigio 
di questo giorno 
finalmente autunnale.
E faccio il paragone 
con la vita, 
la mia in questo istante: 
il grigio 
che l'età porta con se, 
nei capelli, nel cuore 
e forse nella testa, 
il grigio di capire  
che non so più aiutare…
anzi sono di peso 
qualche volta.
Le lacrime 
si affacciano ai miei occhi
ma le ricaccio dentro
e mi conforto 
pensando a cosa ho avuto,
a cosa ho dato, 
alla vita 
che ancora mi pervade.
Voglio che vinca l'oro,
sorrisi ed allegria
e che lamenti e grigio
se ne vadano via. 

mercoledì 4 ottobre 2017

#pensieri di niente



Mi cullo nel nulla
vestita di niente.
Io vivo così:
assente….
Battiti vibrazioni
presenze che non vedo.
Chi c'è? Chi sei?
Inutilmente chiedo;
nessuna mi risponde
c'è solamente
il sussurrar del vento
e il fruscio delle foglie
in questa sera buia
in questa stanza vuota
in questa mia vecchiaia
priva di tenerezze
di sorrisi e carezze.
Così arriva la notte
buia e silente
e, finalmente, e ancora
il niente.


domenica 1 ottobre 2017

Una bella mattina




Pennellate di rame
sugli alberi in giardino
Il sole li accarezza
e gioca a nascondino.
Bambini per le strade
vanno a scuola
con il loro fardello
di libri e di speranze .
Qualche nuvola chiara,
tanta luce nel cielo .
È una bella mattina
e questo è tutto quello
che cerco
ed in cui spero.

mercoledì 27 settembre 2017

#risveglio




Suonano le campane,
è la mia sveglia,
ma fuori è ancora buio.
Apro gli occhi e mi trovo
confusa e un po assonnata.
I sogni della notte, 
sbriciolati
confusi e scombinati
mi frullano davanti,
in testa, intorno.
Sono sogni o ricordi?
O solo idee confuse
appena nate?
Ma il tepore del letto
mi trattiene,
resto ancora un pochino
scaccio i sogni
e mi preparo
ad affrontare il giorno
che ora viene.

giovedì 14 settembre 2017

#qualcosa si può fare




E pioggia
e vento e sole,
e i suoni e i rumori
e le parole… troppe.
E' un mulinare folle
nel mio  cervello stanco:
l'acqua che scroscia
e uccide
il vento che distrugge.
E la gente che uccide.
Confusa ascolto
le tragiche notizie;
forse impazzisco
ma non riesco a capire..

Intanto i bimbi giocano
ignari del domani
e fanno il girotondo
stringendosi le mani:
sono loro il domani
loro son la speranza
e se sapremo
insegnargli ad amare
forse qualcosa 
ancora si può fare.

martedì 12 settembre 2017

#vorrei essere nuvola




Nuvola,
vorrei essere nuvola
e viaggiare nel vento
leggera, su nel cielo.
E diventare rosa
quando sono serena,
poi sfumare nel rosso
e la notte fare i dispetti
e coprire la luna
quando è piena,
prendere forme strane,
simili ai miei pensieri
un viso, un occhio...un cane
Ma poi, guardando
cosa succede sotto,
colorarmi di nero
e piangere a dirotto.

mercoledì 23 agosto 2017

#girovaga e asociale




 Firenze e poi Livorno,
Firenze nuovamente,
Foiano Della Chiana,
Bologna, Rastignano 
e anche Malalbergo
veramente..
Girovaga incolpevole
la guerra mi costrinse
a spostarmi qua e là.
Amici non ne avevo
non facevo mai in tempo...
Amici da una vita,
sento dire...
ma non so cosa siano
perché crescendo,
non ero abituata,
e una cerchia di amici
non l'ho mai creata.
Non so come si fa,
sono asociale:
me lo dicono tutti,
e so anche che è un male;
per rimediare é tardi
e a questa sorte
farò buon viso...
ma certo mi farò
quando sarà il momento
amici e amici e amici
in paradiso….


Informazioni personali

La mia foto

Sono nata a FIRENZE nel 1940 da genitori fiorentini. Sono una vecchiaccia, pensionata, e vivo da poco, e spero per poco, in un piccolo paese abbastanza anonimo in provincia di Bologna.